COSA FA IL GRAPHIC DESIGNER?

Ti stai domandando cosa fa un graphic designer per vivere? Dipende!
L’ambito della grafica pubblicitaria è molto vasto e in realtà i ruoli del grafico professionista possono essere molto differenti tra loro.
Spesso, quando il lavoro si svolge presso piccole realtà, il graphic designer si occupa indistintamente di diversi settori e ha competenze in molteplici ambiti.

VEDIAMO I RUOLI DEL GRAFICO PROFESSIONISTA NEL DETTAGLIO

il grafico oppure l’operatore grafico: con questi termini generici si definisce il personale tecnico che coordina le macchine per la stampa in tipografia o litografia;

il tipografo: ha una profonda conoscenza dei processi e dei metodi di stampa. E’ colui che si occupa dell’ultima lavorazione del prodotto stampato;

il graphic designer: è genericamente il creativo attivo nell’ambito della comunicazione visiva;

il grafico pubblicitario: come si può facilmente dedurre, è un creativo che lavora in ambito pubblicitario. Utilizza software come Photoshop e (nel caso sia impiegato presso un’agenzia pubblicitaria strutturata) lavora a stretto contatto con figure come Art Director (Direttore artistico), Creative Director (Direttore Creativo), Copywriter e Account;

 il grafico editoriale: è un professionista che lavora in campo prettamente editoriale, occupandosi di impaginazioni professionali di magazines, giornali, brochures, e-book, libri, cataloghi ecc. In genere lavora utilizzando software come Xpress o InDesign, ma realizza anche fotoritocchi e/o pubblicità con Photoshop. Deve avere competenze in ambito tipografico perché il prodotto finale è destinato alla stampa;

il grafico illustratore: è dotato di grandi abilità artistiche. Si occupa di elaborare manualmente (con tecniche come il disegno, la pittura ecc.) illustrazioni per la comunicazione (libri, riviste ed altre pubblicazioni) o per i prodotti commerciali (tessuti, prodotti di cancelleria, cartoline d’auguri, calendari, packaging, visual pubblicitari, ecc.). Si avvale anche di software come Photoshop e Illustrator per ultimare le proprie illustrazioni e riprodurle in digitale;

il grafico del packaging: opera nel settore del design dell’imballaggio. Si occupa di “vestire” e rendere attraenti gli imballaggi dei prodotti e utilizza software come Illustrator, Photoshop, AutoCAD e software 3D per realizzare fustelle innovative e originali;

il brand designer o progettista di marchi e logotipi: fornisce, tramite un’immagine, un adeguato messaggio visivo per identificare una società, un’azienda, un servizio o un singolo prodotto.

il grafico multimediale: si occupa di realizzare il design per prodotti multimediali, come ad esempio contenuti fruibili tramite internet (illustrazioni, animazioni 3D per siti web). Lavora a stretto contatto con web designer, sviluppatori e art director e usa software e applicazioni (anche 3D) per portare a termine i progetti commissionati;

il web designer: progetta il design delle pagine web e lavora a stretto contatto con lo sviluppatore (web developer). Oltre ad utilizzare software come Photoshop e Dreamweaver per definire stile e layout delle pagine web, deve avere anche diverse competenze in linguaggi di markup come HTML/CSS, linguaggi di programmazione come PHP e saper utilizzare e modificare CMS come WordPress o Joomla;

il giornalista visivo o infografico: si tratta di una professione piuttosto recente (maggiori informazioni a questo link di Corriere.it) che offre un supporto grafico al giornalismo e rielabora le informazioni in maniera creativa, schematizzandole in un mix di immagini, testo e grafici;

il responsabile di layout: è il coordinatore dell’aspetto visivo complessivo di un progetto. Dispone testo e immagini in modo che risultino seducenti e funzionali per il pubblico a cui si rivolgono;

il picture o photo editor: è un professionista editoriale, si occupa di raccogliere, vagliare e selezionare fotografie e/o illustrazioni da divulgare;

il 3D artist: il mondo della computer grafica è composto da numerose parcellizzazioni e sono davvero molte le professionalità che lavorano nel campo del 3D modeling (Generalist CG, Modeller TD, Texture Artist, Lighter And Look Dev, Shader Artist, VFX Artist, Rigger, Animator, Compositor…);

il video editor: si dedica al taglio finale di uno spot pubblicitario, di un film, di un programma televisivo o di altre tipologie di video;

il type designer: questo ramo del graphic design risale all’invenzione della stampa a caratteri mobili nel 1455, si occupa infatti di progettare i caratteri di stampa.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *